Sistema Bates.it
SITO DI RIFERIMENTO PER LA VERA DIVULGAZIONE E LA CORRETTA PRATICA
DEL «SISTEMA ORIGINARIO» DEL DOTTOR WILLIAM HORATIO BATES PER
LA CURA DELLA VISTA CON METODI NATURALI
Fondato e diretto da Rishi Giovanni Gatti • 618 + 52 articoli pubblicati • 136 prodotti nel negozio • 11039 abbonati al notiziario

Resoconto Eventi AVP

Cinque Nuovi Socii AVP a Treviso

La Associazione Vista Perfetta® si è riunita domenica 17 gennaio 2016 nella sala del Teatrino degli Alberi Parlanti a Villorba di Treviso in via Giangiacomo Felissent 56 per svolgere la prima di una lunga serie di giornate di studio programmate per il nuovo anno entrante.    La partecipazione è stata notevole dato che abbiamo avuto la presenza di ben cinque nuovi soci che hanno sottoscritto il modulo di adesione condividendo le nuove modalità che l’ Assemblea ratificherà nella sua riunione ordinaria che si terrà entro marzo.    Sostanzialmente, per il nuovo socio si tratta di accettare di acquisire subito i tre libri fondamentali della cura della vista, allegando un insieme di tabelle di controllo e una annata precedente della rivista “il falco”, in modo tale da essere alla stessa altezza dei soci piú esperti.    Il contributo richiesto per l’attivazione della propria iscrizione consentirà di frequentare liberamente tutte le giornate di studio per 12 mesi a partire dal giorno dell’iscrizione, allargando però anche la partecipazione a eventuali familiari interessati, gratuitamente.    In questo modo cerchiamo di offrire il massimo delle opportunità per il singolo socio di continuare la sua cura nel migliore dei modi.

Una nota dolente:    una socia AVP dell’anno scorso che aveva avuto ottimi risultati abbattendo il glaucoma da 27 mmHg di pressione a 16, oggi deve riscontrare una ricaduta su un occhio che all’ultimo controllo ha misurato una pressione di 20 mmHg, con la perdita dei miglioramenti ottenuti da lontano per la sua forte miopía.    La vista è calata a 11/100 ma dato che quell’occhio e in grado di lèggere la stampa microscopica se aiutato dalla luce del sole, noi siamo autorizzati a sperare per il meglio e in un pronto ricupero se la socia avrà il coraggio di dedicare, con infinita pazienza, una mezz’ora o piú al giorno per impratichirsi nei dettagli finissimi dei romanzi allegati in omaggio a “IL FALCO PER L’EDUCAZIONE ALLA VISTA PERFETTA” che consentono proprio questo tipo di auto-trattamento.

Passando alle note positive, l’altra socia AVP afflitta da maculopatía ha testimoniato il fatto che la sua macchia nera che cinque mesi prima non le consentiva di vedere alcunché, oggi è assai sbiadita e svanisce del tutto se lei riesce a imparare a vedere con l’occhio della mente invece che sforzarsi di penetrare il disagio della nebbia che le appare quando fissa lo sguardo.    Possiamo perciò dire che il ricupero da queste condizioni organiche molto serie avviene in due direzioni, da un lato c’è una rigenerazione cellulare di fondo che consente all’occhio di percepire un miglioramento della vista di base; dall’altro dobbiamo ammettere che quando la persona indovina un metodo di riposo azzeccato per il suo caso, il difetto svanisce del tutto, il che è sempre sorprendente perché non è possibile che in un secondo le cellule tutte guariscano o si rigenerino per poi, una volta passato il lampo di vista normale, ammalarsi nuovamente.    Questi sono i misteri delle cure inventate dal Dott. Bates che lasciano tutti molto perplessi.    Il nostro obiettivo è quello di continuare a osservare questi fenomeni mantenendo viva l’intenzione di chiarirli il piú possibile e renderli piú facili da raggiungere in tutti casi.

Fra i nuovi soci segnaliamo il caso di un signore che aveva partecipato in extremis alla giornata dell’8 dicembre 2015 (vedere articolo precedente).    Ci complimentiamo con lui perché da quel giorno lì non ha piú messo gli occhiali non ostante la sua pesantissima prescrizione.    Il suo ricupero sembra progredire abbastanza bene dato che insieme a noialtri ha avuto un lampo di vista normale alla distanza di 11 piedi dalla tabella di controllo “C-200” nera, bene illuminata dal proiettore a scarica di gas.    È riuscito a lèggere le lettere fino alla riga del “4”, totalizzando perciò 11/40 (si noti che la sua prescrizione è di 12 diottríe).    Egli ha organizzato la sua giornata lavorativa in modo tale da non dover usare l’automobile e questo per lui è un enorme vantaggio.    Lo ha aiutato in questo sua moglie, che si è appassionata anch’essa alla cura della vista in quanto soffre di presbiopía e che però con l’aiuto degli altri socii ha già avuto diversi lampi di vista normale alla luce del sole, riuscendo a leggere il carattere diamante.

Fra gli altri nuovi soci citiamo un altro caso di ipermetropía il quale aveva già acquistato il libro base del Dott. Bates “VISTA PERFETTA SENZA OCCHIALI” circa due anni prima e che si sente ora pronto per sconfiggere definitivamente la sua problematica relativa alla cecità notturna che aggrava il suo problema di fondo.    Essendo anche un esperto tiratore con l’arco, ci ha posto un problema curioso relativo alla visione della corda che si avvicina al naso prima di scoccare la freccia.    Da alcuni mesi infatti per lui è diventato difficile seguire il movimento della corda con l’occhio destro perché con l’avanzare dell’età, lui dice, non ha piú l’elasticità di un tempo e se è vero che da lontano vede abbastanza bene, oltre il normale, da vicino si sente piú in imbarazzo nel momento del tiro.    Vedremo cosa riusciremo a scoprire dato che lui è invogliato a fare pratica quotidiana con i caratteri piccoli iniziando nelle condizioni piú favorevoli possibili, ovvero quelle date dalla luce concentrata, per poi diventare sempre piú capace di farlo anche in penombra.

 

È sempre d’ aiuto fare pratica con una luce non forte davanti alle tabelle di controllo. In questa immagine una socia AVP si aiuta con il “movimento del pollice” per diminuire lo sforzo mentale dato dalla luce non ottimale.

È sempre d’ aiuto fare pratica con una luce non forte davanti alle tabelle di controllo. In questa immagine una socia AVP si aiuta con il “movimento del pollice” per diminuire lo sforzo mentale dato dalla luce non ottimale.

 

In parallelo a questo, un altro caso di nuovo socio che aveva acquistato il testo base “VISTA PERFETTA SENZA OCCHIALI” nel lontano 2011, alla seminale conferenza di Curtarolo (Padova) alla quale assistettero circa 500 persone, organizzata da Radio Gamma Cinque.    La lettura del testo lo aveva convinto a non accettare l’idea dell’uso delle lenti per la presbiopía, ma oggigiorno egli non si sente soddisfatto di come ci vede e vuole passare all’azione nel migliore dei modi per ricuperare la possibilità di poter lèggere la stampa microscopica a occhio nudo e luce scarsa.    Grazie all’aiuto degli altri soci piú esperti, l’applicazione del trattamento con il sole mediante Lente Solare gli ha consentito di poter lèggere l’ultima riga del Segnalibro della Vista Perfetta alla distanza di misurazione ordinaria da noi stabilita che è di circa 20 cm.    Come tutti sanno, un conto è poter lèggere le lettere della tabella di controllo, e un conto è lèggere un romanzo in carattere diamante.    Il nostro socio, però, con l’aiuto della lampada da scrivania PienaLuceLED™ che poi ha acquistato, è riuscito, nel giro di mezz’ora, a lèggere una pagina intera del formidabile libro di Matilde Serao “FIOR DI PASSIONE”, in distribuzione con “il falco” numero 49.    Questo è un altro caso interessante per noi perché abbiamo capito dalla motivazione del nostro nuovo socio che i risultati saranno ottimi in tempi brevi.

Intorno alle ore 16:30 si sono presentati diversi visitatori che avevano saputo della nostra riunione navigando in Internet oppure grazie alla pubblicità fatta da Radio Gamma Cinque, nel corso della trasmissione Disinformazione & Dintorni condotta da Marcello Pamio (che sempre ringraziamo per la attenzione che ci dedica).    Circa due dozzine di persone, inclusi otto bambini, hanno potuto ascoltare poche introduttive parole di benvenuto e hanno potuto fare delle prove pratiche molto semplici, cosí da verificare come riscontrare immediatamente una migliorata visione sia da vicino sia da lontano senza l’uso degli occhiali.    L’invito che abbiamo fatto è stato quello di dotarsi al piú presto degli strumenti minimi per capire di che si tratta, ovvero il testo base originale “VISTA PERFETTA SENZA OCCHIALI” e un insieme di Tabelle di Controllo di Snellen complete del Sistema Bates® Originario™.    Alla prova dei fatti, alcuni dei bambini presenti non avevano una vista chiara come di solito hanno se la situazione è normale.    Alcune prove con il palmeggiamento e con lo spostamento del puntatore laser hanno però “fatto il miracolo”, consentendo di realizzare lampi di 25/15 .    Sarà dunque cosa buona e giusta dotarsi di una adeguata fornitura di tabelle di controllo per verificare la vista ogni giorno e risolvere definitivamente e al piú presto il tentennamento inizialmente avvertito.    Chi non lo farà, avrà perso una buona occasione di sviluppo personale e spirituale che non ha eguali per economicità e lungimiranza esistenziale.

 

Il successivo appuntamento in Provincia di Treviso sarà una “due giorni” che si terrà il 5 e il 6 marzo e alla quale sarà possibile partecipare anche in una giornata soltanto.

 


AVVISO:    Raccomandiamo tutti i lettori interessati agli argomenti su esposti di stare bene alla larga da improvvisati sedicenti “operatori del settore” che intendano sfruttare le conoscenze sviluppate in seno alla AVP per scopi commerciali e di propaganda personale, coinvolgendo in modo truffaldino e profittatorio ignari e malcapitati socii della nostra esclusiva associazione, i quali credendo di fare cosa buona e giusta in realtà si lasciano manipolare per danneggiare sé stessi e tutti gli altri.    Ricordiamo che non esistono “insegnanti” abilitati del Sistema Bates® Originario™ e che la Associazione Vista Perfetta® opera esclusivamente nell’ interesse dei suoi socii sottoscrittori i quali si impegnano per iscritto e per sempre, firmando il modulo di adesione, alla massima riservatezza, sia riguardo ai casi personali degli altri socii, sia al proprio stesso caso personale, sia alle conoscenze pratiche apprese durante la cura.     Deviazioni anche minime da queste linee di condotta liberamente accettate causeranno l’ avvio di azioni legali per il risarcimento del danno morale subito dalla Associaizone e dagli altri socii.     Chi non fosse interessato ad aderire a questa prospettiva è pregato di girare i tacchi e starsene molto serenamente per i fatti suoi.    Insomma, come si dice:    “astenersi perditempo”, rompiscatole, traditori ed esaltati (aggiungiamo noi sulla base dell’ esperienza disdicevole recente che abbiamo dovuto subire nostro malgrado).     CHIUNQUE VOLESSE RICEVERE ULTERIORI INFORMAIZONI AL RIGUARDO È PREGATO DI SCRIVERE ATTRAVERSO IL MODULO CONTATTI SUL PRESENTE SITO www.SistemaBates.it (©®).

© SistemaBates.it, tutti i diritti riservati ??? Riproduzione vietata.