Sistema Bates.it
SITO DI RIFERIMENTO PER LA VERA DIVULGAZIONE E LA CORRETTA PRATICA
DEL «SISTEMA ORIGINARIO» DEL DOTTOR WILLIAM HORATIO BATES PER
LA CURA DELLA VISTA CON METODI NATURALI
Fondato e diretto da Rishi Giovanni Gatti • 618 + 52 articoli pubblicati • 136 prodotti nel negozio • 11039 abbonati al notiziario

Resoconto Eventi AVP

Giornate Estive Eccellenti a Bassano D/G

Nei giorni dal 25 al 28 agosto 2014 compresi, la Associazione Vista Perfetta ha svolto alcune giornate di studio del Sistema Bates® Originario™ presso la sede privata di una sua socia, dotata di tutte le specifiche comodità richieste per la pratica dei metodi di riposo batesiani, quali la possibilità di esercitarsi all’aperto e un salone al coperto fornito di ampia vetrata per l’illuminazione naturale.

Le presenze totali sono state oltre trenta e le singole giornate di studio “estemporanee” si sono susseguite nel consueto clima di amicizia e condivisione tipico della AVP, e cioè senza la presenza inutile e controproducente di sedicenti “educatori visivi” o altri esperti cialtroneschi a pagamento.  I singoli socii, dotati del loro “tabellario per la registrazione dei progressi”, hanno impiegato il tempo a disposizione per verificare la visione davanti alle tabelle di controllo in lontananza o con la stampa fine posta vicino agli occhi, cogliendo l’occasione per effettuare numerose pause per godersi la luce del sole all’aria aperta o magari una bevanda calda in casa nei momenti in cui il clima non fosse proprio favorevole.

Tutti i partecipanti hanno riscontrato buoni progressi o confermato la propria guarigione già conseguita, con il caso piú importante di tutti, quello di Letizia, che ha potuto lèggere un cartello stradale (altezza della scritta circa cinque cm) a circa cinque metri di distanza con l’occhio che fino a un anno prima era cieco per via della maculopatía degenerativa centrale, data per incurabile dall’oculista in carica.

Due pomeriggi sono stati dedicati ai visitatori non socii, in particolare a ben sei ragazzini infra-12 di cui uno – di nome Achille, sei anni, – è diventato poi immediatamente membro effettivo AVP insieme a sua mamma.  Il nostro nuovo piccolo grande socio aveva subíto circa tre anni addietro una severa prescrizione di occhiali per la correzione dell’astigmatismo misto a ipermetropía di ben 4,5 diottríe complessive.  La caratteristica inusuale del nostro eroe era che non riusciva a tenere gli occhi chiusi senza fare obbligatoriamente una smorfia raccapricciante, ingrossando le pàlpebre superiori e inferiori di entrambi gli occhi, come se i globi oculari premessero per spingersi fuori dalle orbite (!!!).  Fortunatamente, un minimo di trattamento con il sole e con la luce elettrica – fornita dalle nuove torce a LED ad altissima efficienza (1.000 lumen) recentemente acquisite dalla Associazione – ha potuto alleviare in parte il problema, consentendo al ragazzino di lampeggiare l’ultima riga della tabella “PH-200” a 10 piedi in piena luce solare.  Prima di cominciare a esercitarsi insieme a noi, la sua visione era soltanto di 10/70, appena tolti i brutti occhiali con i quali si era presentato all’appuntamento con il nostro gruppo di studio, ed era stata portata a 10/30 tentando di praticare per un minimo un po’ di palmeggiamento e dondolamento.  Nel corso del pomeriggio, complici anche i buoni risultati temporanei ottenuti dagli altri ragazzini presenti, il prode Achille è riuscito a “indovinare” buona parte delle lettere della riga dei 15 piedi, portando la sua visione senza occhiali a 10/15.  Facciamo notare in questa occasione che tale livello di visione corrisponde al “visus” rilevato dal primo professionista che lo aveva visitato tre anni prima, e cioè 6/10.  Siamo certi che nell’arco di alcuni mesi il piccolo ma volenteroso e intelligentissimo socio sarà in grado di portare avanti il suo trattamento per il meglio grazie all’aiuto dei suoi genitori, che godono entrambi di una vista normale senza occhiali e si stanno attivando per portarla al doppio del normale – come richiesto dal Dott. Bates – grazie allo studio dei suoi testi originali pubblicati da questo Editore e disponibili sul presente sito www.SistemaBates.it.

Un membro della Giunta di Segreteria della AVP misura la luce incidente sulel tabelle di controllo di Snellen mediante uno strumento denominato Luxmetro, prima dell’avvío dei lavori della giornata di studio domenicale.

Un membro della Giunta di Segreteria della AVP misura la luce incidente sulel tabelle di controllo di Snellen mediante uno strumento denominato Luxmetro, prima dell’avvío dei lavori della giornata di studio domenicale.

 

Due socie quarantenni si esercitano all’aperto per curare una miopía di 25 diottríe (a sinistra) e per prevenire la presbiopía (a destra), utilizzando le tabelle di controllo a due distanze diverse, e la stampa fine al punto prossimo.

Due socie quarantenni si esercitano all’aperto per curare una miopía di 25 diottríe (a sinistra) e per prevenire la presbiopía (a destra), utilizzando le tabelle di controllo a due distanze diverse, e la stampa fine al punto prossimo.

 

In caso di maltempo la pratica continua nel salone attrezzato all’interno.  Mentre una socia usa la lampada termica per il rilassamento del viso e degli occhi, un’altra socia lègge stampa fine con un occhio coperto mentra un’altra socia palmeggia gli occhi prima di verificare la visione sulle tabelle di controllo.

In caso di maltempo la pratica continua nel salone attrezzato all’interno. Mentre una socia usa la lampada termica per il rilassamento del viso e degli occhi, un’altra socia lègge stampa fine con un occhio coperto mentra un’altra socia palmeggia gli occhi prima di verificare la visione sulle tabelle di controllo.

© SistemaBates.it, tutti i diritti riservati ??? Riproduzione vietata.