Sistema Bates.it
SITO DI RIFERIMENTO PER LA VERA DIVULGAZIONE E LA CORRETTA PRATICA
DEL «SISTEMA ORIGINARIO» DEL DOTTOR WILLIAM HORATIO BATES PER
LA CURA DELLA VISTA CON METODI NATURALI
Fondato e diretto da Rishi Giovanni Gatti • 618 + 52 articoli pubblicati • 136 prodotti nel negozio • 11039 abbonati al notiziario

Resoconto Eventi AVP

Un sabato un po’ rocambolesco

La giornata di studio della Associazione Vista Perfetta di sabato 15 giugno presso il Monastero San Daniele di Abano Terme si è svolta in modo piuttosto rocambolesco e da non ripetersi.

Un signore “quasi socio”, inviatoci da altri membri della AVP, si è presentato alle ore 9 in vece delle ore 17, equivocando sul significato delle parole della lingua italiana che noi utilizziamo nella pubblicistica ufficiale.  Il problema però era che questo probabile futuro membro effettivo della nostra Associazione aveva le idee un po’ confuse riguardo a che cosa significhi partecipare alle “giornate di studio” e pensava di venire da noi per confrontarci in un dibattito sulla impossibilità scientifica di poter effettivamente curare la sua grave malattia, una maculopatía degenerativa vicina alla cecità monolaterale combinata con una miopía/presbiopía sull’ altro occhio altrettanto a rischio – a detta dei medici – di degenerare come il primo.  Per farla breve, questo signore per circa tre ore ha continuato a sostenere che non si poteva fare niente per il suo caso, dato che la “Scienza” aveva già sentenziato che «quando le cellule retiniche muoiono, non c’è piú niente da fare».  Siccome però alcuni suoi amici avevano ottenuto buoni risultati nella loro cura della vista mediante i metodi di riposo del Sistema Bates® Originario™, lo scettico aveva pensato bene di presentarsi pure da non socio per cercare di capire se poteva smascherare la truffa che lui pensava di stare per subire.

Purtroppo per lui – o per fortuna – dopo una mezz’ora di sterili discussioni siamo riusciti a passare a un minimo di pratica con palmeggiamento e trattamento con il sole e per sua grande sorpresa la vista dell’occhio meno malato ha immediatamente reagito per il meglio, facendogli guadagnare alcune righe iniziali sulla tabella di controllo di Snellen nera, distante 25 piedi e bene illuminata dal sole.  L’occhio maculopatico, al contrario, non ha potuto dimostrare alcun progresso dato che la sua eccentrica fissazione è di quelle estreme, superiore ai novanta gradi, e per essere “sbloccato” dovrebbe probabilmente dedicarsi per lunghe ore quotidiane alla pratica del dondolío lungo e altri metodi di sgravio del fortissimo sforzo mentale che lo affligge da anni.

Passata la pausa pranzo, e liberatici del (tutto sommato) simpatico intruso, che alla fine aveva capito di essere capitato in una situazione non adatta al suo stato, il gruppo ha potuto proseguire il lavoro per tutto il pomeriggio nella quiete del terrazzino del Monastero, anche se dopo poco tempo ci si è dovuti rifugiare nella sala conferenze a causa di un improvviso acquazzone estivo.

Nel complesso si è trattata comunque di una giornata positiva e soddisfacente per tutti, non ostante l’incidente iniziale.

Il prossimo appuntamento è previsto per sabato e domenica 26/27 luglio 2014, stesso luogo e stesso orario.  Ricordiamo che è possibile usufruire della ospitalità per i pernottamento in stanza singola al solo costo di € 30 colazione inclusa, di modo da approfittare della combinazione dei due giorni consecutivi di pratica anche per chi venisse da fuori provincia o regione.  PRENOTARSI IL PRIMA POSSIBILE PER RAGGIUNGERE LE 10 PERSONE NECESSARIE COME MINIMO PER LA BUONA RIUSCITA DELLA INIZIATIVA.

© SistemaBates.it, tutti i diritti riservati ??? Riproduzione vietata.